COMUNICATO STAMPA

SIAMO LIETI DI COMUNICARVI CHE:

Dal 15 Settembre il programma televisivo
NEXT STOP ARTIST
sul circuito Fox Production Television Italia.

Ogni venerdì e sabato 10 puntate del nuovo programma
condotto da SILVIA CANGELOSI.



NEXT STOP ARTIST
è un programma televisivo inedito ed originale dedicato al mondo degli artisti raccontato in un metaforico viaggio nella visione cibernetica di Gaia Alice Intaglietta in arte GAIAMACCHINA. Presenta Silvia Cangelosi, già presentatrice televisiva e radiofonica, nei panni di SILVER MACHINE.

Gli artisti Antonella Nobile e Marco O’Dowd nei panni di Audrey e Gregory in METRO VOICE.

Artisti ospiti: Gianni Serra, Luna Palumbo, Valter Corizia, Selene Di Domenicantonio, Michelangelo Galliani, Date at Midnight, Marica Ricchi, Beatrice Basile, Jacopo Da San Martino, Giuseppe Rogolino, in ogni puntata anche GaiaMacchina.

Binari ferroviari , griglie metalliche, scorci dal ponte romano della Garbatella creano subito la suggestione del viaggio unito alle surreali performance di SILVER MACHINE che attraverso una struttura metallica raccoglie fluttuanti veli colorati, ora determina il colore della puntata, cita la frase di un artista famoso e scandisce le domande durante le interviste. Ogni puntata ha un suo colore e prevede l’intervista ad artista (figurativo, scultore, pittore, cantante ,..) .

Ogni artista si racconta in una singolare intervista con lo sfondo della rete metallica e con le proprie immagini artistiche. Le voci delle metropolitane prendono vita in figure astratte, delle sagome, ecco i METRO VOICE: Audrey e Gregory (ispirato al film “Vacanze Romane”) sono personaggi idealizzati: fanno battute buffe in romanesco: “iogno, gnogno, nionio, … Ao, proprio nunme riesce” , “uscita lato ‘siiniiiiiistro’ ahahaha!…”, ma hanno anche il compito di accompagnarci in questo viaggio verso “luoghi astratti nel mondo” in cui scorrono le immagini fotografiche scattate da GaiaMacchina durante i suoi viaggi ad Anversa, Lubiana, in Sicilia, Liguria… inoltre le immagini delle Grotte di Toirano sono state autorizzate dalla Soprintendenza Archeologica della Liguria.

Altra peculiarità del progetto è la sua completa indipendenza di produzione . Gaia ha curato in piena autonomia : idea , riprese, montaggio, musiche;  i suoi “vestiti cyborg” sono indossati dalla presentatrice; alcune opere d’arte; le fotografie dei viaggi.

il suo “viaggio” verso l’arte permette anche ai suoi artisti amici di approdare insieme oltre oceano  .. dunque, compiere questo viaggio insieme.

PUNTATE:
NUMERO: 10
DURATA: 12’:26”:8
NUMERATE internamente : A SEQUENZA DI NUMERI PRIMI
ANNO DI REALIZZAZIONE 2016

EMITTENTI:  ESTERE  |  ITALIANE   | VAI AL SITO

Immagine incorporata 1

GAIAMACCHINA è un’artista nata a Genova vive a Roma.
Quotata in asta e multispecializzata, con numerose esperienze nell’ambito dell’arte, della moda, della grafica, della
fotografia e del design. La sua caratteristica è tradurre tutto in “macchina”, “macchinazione”, “cyborg” in una
proposta di riflessione sul concetto stesso di evoluzione su cui scandisce tutto lavoro artistico dalla tela, al video, alla
musica, al teatro con qualsiasi media possibile.
La prima soddisfazione in campo artistico, Gaia, l’ha avuta all’età di 16 anni quando è stata segnalata ad un concorso
di Pittura in seno al Liceo Artistico Paul Klee. Una prima fase la si può individuare nel 1999, quando l’artista si è concentrata sui
disegni simili alle “macchine inutili” di Bruno Munari, e prendendo spunto dalla lezione dadaista. Inizia a frequentare
l’accademia di Carrara suscitando subito l’interesse dei professori tra cui il maestro Omar Galliani che la incoraggia e
finalmente una galleria genovese la accoglie nelle sue sale facendola esporre con grandi artisti. Ecco l’esigenza di far
emergere il talento iniziando a definire la specifica componente “cibernetica” che l’accompagna tutt’oggi. Nel
mentre ha partecipato a importanti esposizioni ed eventi rilevanti; I suoi video d’arte sono stati proiettati anche
all’estero come NewYork al Micro Museum, nel Kentuky, a Mosca e in Lituania. È comparsa nelle pagine di Pagine
Bianche Liguria
notata da Luca Beatrice e per questo motivo è stata chiamata a partecipare ad un’esposizione in
Brasile che vedeva protagonisti 30 artisti brasiliani e 30 genovesi tra cui Lele Luzzati e Renzo Piano. Malgrado abbia
già esposto in galleria con artisti del calibro di De Paris, Gilardi, Karin Andersen, Fanny & Alexander, Barbara la
Ragione
al momento l’artista non è rappresentata da nessuna galleria, ma ha comunque partecipato ad
un’esposizione nella prestigiosa via Margutta dopo essere stata notata proprio dalla figlia di Novella Parigini,
l’artista emblema del periodo della Dolce Vita. Dal 2010 inizia a sfilare ospitata da Catania a Venezia i suoi ”Vestiti
Cyborg”.
Partecipa con grande soddisfazione alla sfilata Modelle Rotelle.
Realizza video e format televisivi tra cui La Gaia Tv. Partecipa a Arte Fiera di Genova con lo Stand Connettori d’arte e
da li crea eventi di incontri Cyber Vernissage con gli artisti che saranno ospiti del format tv Next Stop Artist che
considera un’opera d’arte.

 

NEXT STOP ARTIST

www.nextstopartist.com
nextstopartist@gmail.com

VAI AL SITO

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *