Articolo su DITUTTO

Dal 15 Settembre ogni venerdì e sabato 10 puntate del nuovo programma condotto da Silvia Cangelosi

 

NEXT STOP ARTIST è un programma televisivo inedito ed originale dedicato al mondo degli artisti raccontato in un metaforico viaggio nella visione cibernetica di Gaia Alice Intaglietta in arte GAIAMACCHINA. Presenta Silvia Cangelosi, già presentatrice televisiva e radiofonica, nei panni di SILVER MACHINE.

Gli artisti Antonella Nobile e Marco O’Dowd nei panni di Audrey e Gregory in METRO VOICE.

Artisti ospiti: Gianni Serra, Luna Palumbo, Valter Corizia, Selene Di Domenicantonio, Michelangelo Galliani, Date at Midnight, Marica Ricchi, Beatrice Basile, Jacopo Da San Martino, Giuseppe Rogolino, in ogni puntata anche GaiaMacchina.

Binari ferroviari , griglie metalliche, scorci dal ponte romano della Garbatella creano subito la suggestione del viaggio unito alle surreali performance di SILVER MACHINE che attraverso una struttura metallica raccoglie fluttuanti veli colorati, ora determina il colore della puntata, cita la frase di un artista famoso e scandisce le domande durante le interviste. Ogni puntata ha un suo colore e prevede l’intervista ad artista (figurativo, scultore, pittore, cantante ,..) .

Ogni artista si racconta in una singolare intervista con lo sfondo della rete metallica e con le proprie immagini artistiche. Le voci delle metropolitane prendono vita in figure astratte, delle sagome, ecco i METRO VOICE: Audrey e Gregory (ispirato al film “Vacanze Romane”) sono personaggi idealizzati: fanno battute buffe in romanesco: “iogno, gnogno, nionio, … Ao, proprio nunme riesce” , “uscita lato ‘siiniiiiiistro’ ahahaha!…”, ma hanno anche il compito di accompagnarci in questo viaggio verso “luoghi astratti nel mondo” in cui scorrono le immagini fotografiche scattate da GaiaMacchina durante i suoi viaggi ad Anversa, Lubiana, in Sicilia, Liguria… inoltre le immagini delle Grotte di Toirano sono state autorizzate dalla Soprintendenza Archeologica della Liguria.

Altra peculiarità del progetto è la sua completa indipendenza di produzione . ha curato in piena autonomia : idea , riprese, montaggio, musiche; _ inserito i suoi “vestiti cyborg” indossati dalla presentatrice, le sue opere d’arte, le fotografie dei viaggi e il suo amore verso l’arte e gli artisti amici che stima e che ritiene necessario far approdare oltre oceano e .. dunque, compiere questo viaggio insieme.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *